sabato 31 ottobre 2015

Il risveglio – J.R. Ward

Il risveglioTitolo: Il risveglio

Autore: J.R. Ward

Pagine:  488

Editore: Bur Rizzoli

Pubblicato: 11 Novembre 2014

Tascabile: 12,00 €


J.R. WARD si è laureata in Storia dell’Arte Medievale e in Giurisprudenza, dopo aver lavorato per anni in una delle più prestigiose istituzioni medico-universitarie di Boston. Oro sangue è il sesto romanzo della serie della Confraternita del Pugnale Nero, con la quale l’autrice ha raggiunto il primo posto della classifica del New York Times.


TRAMA Beth Randall è una giovane cronista di nera in un giornale di provincia, a Caldwell NY. Abituata ad aggirarsi tra colleghi giornalisti, poliziotti e delinquenti che non le staccano gli occhi di dosso, ha imparato a tenerli a bada. Quando uno sconosciuto entra nel suo appartamento forzando con naturalezza la porta, Beth dovrebbe urlare e tentare la fuga. Invece è travolta e si abbandona a un desiderio che non ha mai provato prima. Il terrore viene dopo, quando Wrath le parla di Darius, il padre che Beth non ha mai conosciuto, e che gli ha affidato il compito di assisterla e proteggerla. Perché Darius e Wrath appartengono a una stirpe di vampiri da secoli in lotta per la sopravvivenza. E Beth sta per entrare in un mondo nero come la notte e rosso di sangue, sta per andare incontro alla trasformazione di tutto il suo essere.

 

Questo libro è arrivato del tutto inaspettato. Mi fu regalato a Natale 2012 e dopo una settimana di indecisione, decisi di leggerlo. La migliore idea dell’anno. Il libro narra in terza persona di Elizabeth Randall, giovane giornalista di cronaca nera a Caldwell NY, e di Wrath, vampiro e capo della Confraternita del Pugnale Nero.

Beth è una bellissima donna che attira l’attenzione su di se, attenzione che non vuole, in quanto si sente sempre fuori posto. Wrath è un uomo grande e grosso, alto due metri, che per fare un favore all’amico decide di prendersi cura di Beth.

J.R. Ward è stata capace di creare un mondo così bello, così realistico che spesso mi sono chiesta se questo esistesse davvero, se non stesse descrivendo qualcosa di reale a noi sconosciuto. E’ un libro dalla trama complessa, che tiene alta l’attenzione del lettore, carico di emozioni che ti fanno battere il cuore.

I personaggi sono ben caratterizzati, hanno un’evoluzione ben supportata dai fatti e, soprattutto, hanno caratteri veritieri e plausibili nel mondo reale - vampiro a parte. Le descrizioni sono bellissime e ben fatte, tanto che ti ritrovi catapultato a Caldwell a fare da spettatore a quello che sta succedendo.

E questa sua capacità descrittiva, la Ward, l’ha applicata anche alle scene hot presenti nel libro. Quest’ultime non fanno passare la trama in secondo piano. Quando pensavo di essere arrivata alla fine del libro, ecco che la Ward ci presenta il colpo di scena finale. Ero così in ansia, che per la prima volta nella mia vita, ho dovuto leggere il finale.

Parliamo ora dei lati negativi.

Il risveglio 1edIl primo, che non è imputabile alla scrittrice, è la copertina del libro dell’edizione del 2011: purtroppo con il romanzo non c’entra nulla, né la ragazza cadaverica né il rivolo di sangue che cola dalla bocca. Se per i vampiri il sangue è Vita, perché dovrebbero sprecarlo?

Il secondo punto dolente, necessario in quanto questo è il primo libro di una serie, è che il romanzo introduce tanti personaggi e potrebbe risultare un po’ confusionario. Ma niente paura, appena capito chi sono i vari personaggi ve ne innamorerete proprio come ho fatto io.

Il libro l’ho letto in un periodo particolare della mia vita, mi sta molto a cuore. Soprattutto il personaggio di Wrath, che, fra tutti i Fratelli, è il mio personaggio preferito. E’ una storia che mi ha entusiasmata, mi ha tenuta incollata alle pagine del libro finché non l’ho finito. Mi è piaciuto così tanto che il giorno dopo ho comprato gli altri 5 libri della serie. Il voto che gli do è di 4/5.

heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t[2] heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb1_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2_t[5] heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2_t[4]

Per le descrizioni hot presenti, consiglierei il libro a un pubblico dai 16 anni in su.

Claire

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo post, lascia un commento...fa sempre piacere ricevere un feedback! ;)